ONU, 4.000 peacekeepers per la Siria

43

USA – New York. Le Nazioni Unite stanno valutando l’invio tra 4.000 e 10.000 pacekeepers in Siria, a riferirlo una fonte diplomatica al RIA Novosti. Tuttavia, fa sapere sempre la fonte, le risorse delle Nazioni Unite sono limitate e se si decide di inviarle in Siria bisognerà ritirarli da altri fronti.

 

La fonte ha detto che gli inviati di paesi i cui militari costituiscono il contingente di pace delle Nazioni Unite, si è riunito il 14 dicembre per discutere degli scenari possibili in Siria.

L’inviato delle Nazioni Unite della Lega Araba in Siria, Lakhdar Brahimi, ha sottolineato che il 29 novembre una missione di pace è necessaria in Siria visto che il Paese è devastato devastato da 20 mesi di conflitto. Le ostilità tra le truppe governative e le forze di opposizione ha provocato la morte di almeno 30.000 persone. L’Opposizione siriana, tuttavia, si oppone l’idea di una missione internazionale di pace, dicendo che farebbe che ritardare la caduta del regime del presidente Bashar al-Assad.