7000 uomini a protezione di Damasco

62

SIRIA – Damasco. 04/06/15. Il giornale siriano al-hayat.com da notizia che migliaia di combattenti iracheni e siriani sono arrivati recentemente in Siria per difendere Damasco e i suoi sobborghi, dopo l’annuncio degli estremisti di ISIS di puntare sulla capitale.

Il giornale cita una fonte della sicurezza siriana. La fonte ha detto che «circa settemila combattenti, tra iracheni e iraniani sono arrivati in Siria, il primo obiettivo è quello di difendere la capitale», spiegando che il maggior numero di loro viene dall’Iraq.
La fonte, che ha chiesto l’anonimato, però avrebbe riferito alla testata siriana che «l’obiettivo è quello di raggiungere decine di migliaia di combattenti per sostenere l’esercito siriano e i militanti fedeli a Damasco prima, e in una seconda fase, di riprendere il controllo della città di Jisr che apre la strada per la regione costiera di Hama verso il centro del paese». Le forze dell’ordine hanno perso il 25 aprile il controllo della città strategica Jisr nella provincia di Idlib, nord-ovest del paese, dopo gli scontri violenti che ci sono stati tra le fazioni della “Army of Conquest”, che include “Al-Nusra” (braccio di al-Qaeda in Siria) e lo Stato Islamico. Secondo l’agenzia di stampa Irna, lunedì scorso, in una dichiarazione del comandante della “forza Qods” delle “Guardie Rivoluzionarie” iraniane il maggiore generale Qassim Soleimani, ha detto: «non ho la responsabilità» dell’addestramento degli uomini.