A Palmira si combatte ancora

41

SIRIA- Palmira. 30/04/16. Mentre l’attenzione dei media si è calamitata sui bombardamenti dell’ospedale a Quds, Gerusalemme, ad Aleppo da parte della RuaF, glia attivisti da Palmira hanno messo on-line la situazione in città aggiornata al 28 aprile.

Daash ha fatto progressi il 27 aprile a spese delle forze regime di Assad nei pressi della città di Palmira, dove isis ha ripreso posizioni importanti nel nord-ovest. Sarebbero in corso ancora scontri tra uomini Daesh e quelli di Assad. Daesh controlla il Monte Antar e una valle circostante, che erano sotto l’autorità delle forze di Assad, ed è un punto importante perché è di fronte ai magazzini dove ci sono gli armamenti del Battaglione 550 sotto l’influenza di Daash. Nasser Rebel, attivista ha detto a fresassyria.net: «Finora non ci sono segni o modi per tornare ad una vita normale, ed è impossibile pensare al ritorno di civili sfollati in città, anche oggi erano in corso operazioni di furti nelle case e saccheggi di proprietà parte delle forze del regime e delle sue milizie».  La città è distrutta e inagibile per il 60%.