Shebab per terreno

52

SOMALIA – Mogadiscio. 09/01/15. Il rappresentante dell’Unione africana in Somalia, dice il movimento Shebaab perde l’80% delle zone di controllo.

Grazie alle operazioni congiunte tra le truppe, forze governative dell’Unione africana. Ad Addis Abeba, il Rappresentante speciale dell’Unione africana in Somalia, Maman Sidikou, ha dichiarato «Il movimento giovanile ha perso oltre l’80% delle aree che erano sotto il suo controllo» nel Paese. Sidikou lo ha riferito dai canali radiofonici sostenendo che gli «associati al movimento al-Qaeda, ha perso il controllo di quelle aree durante le operazioni militari congiunte lanciato dalle forze dell’Unione africana, e le forze governative AMISOM». Nell’area Juba Land «È interessante notare che il Rappresentante speciale dell’Unione africana, in Somalia, “Maman Sidikou” è tornato ad a Addis Abeba, sede dell’Unione africana, in questi ultimi giorni, per informare i leader regionali e discutere la nuova strategia, le operazioni delle truppe africane contro il movimento giovanile, che dovrebbe essere attuata nel giro di poche settimane. Coinvolto nella guerra di Somalia anni fa, contro il movimento giovanile, è anche affetto da una guerra civile e una spirale di violenza sanguinaria dal 1991, quando fu rovesciato al momento del dittatore Mohamed Siad Barre, sotto il peso di una rivolta tribale. Il movimento controllava vaste aree del paese, prima degli attacchi da parte delle truppe africane.