La tv satellitare di Escuela+

44

STATI UNITI D’AMERICA – Washington 30/05/2016. Gli studenti delle scuole rurali in America Latina potranno conoscere le leggi della fisica tramite un programma sulle Olimpiadi o studiare i leoni in Africa attraverso un documentario grazie ad un nuovo canale televisivo che sta per essere lanciato dal programma educativo internazionale Escuela + .

Il programma riunisce media e società di telecomunicazioni che sfruttano la tecnologia per portare contenuti educativi alle scuole remote, riporta Efe. I fondatori hanno celebrato il VIII “Escuela + Forum” a Washington. Il progetto è iniziato nove anni fa a Washington appunto, e il 6 giugno si apre una nuova fase, quando un nuovo canale televisivo si aggiunge all’offerta web. Molte scuole in Argentina, Colombia, Cile, Ecuador, Perù, Porto Rico, Uruguay e Venezuela stanno già beneficiando dal progetto, e presto vi si aggiungeranno quelledi Brasile e Messico. L’obiettivo è quello di colmare il divario digitale, il che significa combattere le disuguaglianze che impediscono l’accesso alle nuove tecnologie da parte delle persone dei settori sociali più poveri o che vivono nelle zone rurali più remote. La tecnologia satellitare consente al 80 per cento dei centri convenzionati con Escuela + collocate in aree estremamente rurali, come regione antartica a sud del Cile, l’Amazzonia brasiliana o le Ande argentine, di poter offrire formazione adeguata. Il programma è stato installato in 6.000 scuole elementari e secondarie fino ad oggi e sta funzionando per 14.000 insegnanti e 822.000 studenti. Il programma ha anche l’obiettivo di formazione degli insegnanti attraverso un programma settimanale di news sui nuovi sviluppi relativi al programma Escuela + e sull’educazione in generale. Il progetto è seguito dalla Banca Mondiale, che ha contribuito a modificare l’idea originale dando maggiore peso al fattore umano rispetto all’aspetto tecnologico, fondamentale per il suo successo. Il contenuto del nuovo canale televisivo sarà prodotto da Discovery Channel, National Geographic e Fundacion Torneos, mentre DirecTV fornirà la tecnologia satellitare.