Scontri di piazza a Bangkok

28

THAILANDIA – Bangkok. Almeno 61 persone sono rimaste ferite in una manifestazione dell’opposizione nel centro di Bangkok il 24 novembre.

Dieci agenti di polizia e 51 manifestanti sono stati ricoverati.

I manifestanti anti-governativi erano riuniti nella capitale thailandese per chiedere le dimissioni del primo ministro Yingluck Shinawatra. La polizia ha risposto con gas lacrimogeni, e più di 100 sono stati arrestati.

Il leader dell’opposizione e generale in pensione Boonlert Kaewprasit, che guida il gruppo monarchico Pitak Siam, ha accusato le autorità di brutalità contro i manifestanti pacifici.

Kaewprasit ha bloccato ulteriori cortei per «evitare spargimenti di sangue».

Bangkok ha visto negli ultimi anni numerosi episodi di violenza e disordini a sfondo politico.

La tensione nasce da un conflitto di lunga data tra i sostenitori e gli oppositori del primo ministro Thaksin Shinawatra, il fratello maggiore di Yingluck che è stato rovesciato da un colpo di Stato militare nel 2006.

Yingluck divenne la prima donna primo ministro del Paese dopo le elezioni nazionali nel 2011.