Santos minaccia le Farc

42

COLOMBIA – Bogotà 09/08/2013. Il presidente colombiano Juan Manuel Santos, che scommette la sua rielezione nel riportare la pace nel paese, ha detto che le Farc hanno poco da scegliere: la pace deve essere trovata attraverso la resa delle armi e la fine del conflitto, altrimenti la reazione del governo sarà dura: «Gli emissari devono ritornare nella jungla e dire ai capi delle Farc di deporre le armi, altrimenti li aspetta la tomba o la prigione».

Santos ha detto che tutti i comandanti militari delle Farc che non accetteranno la pace, coem Rodrigo Londoono alias Timochenko, subiranno questo destino. Il vocabolario comunista delle Farc, ha poi detto Santos, è obsoleto e non tocca i bisogni e gli interessi della gente, soprattutto la più povera. La animosità del presidente uscente, le elezionji saranno nel maggio 2014, si deve anche alla scadenza proprio dle suo mandato durante il quale, Santos, non è riuscito a mantenere le promesse elettorali. Caracol Radio, nei suoi ultimi sondaggi, lo da al 24 % dietro al candidato uribista che è al 29%. A febbraio le percentuali lo davano in vantaggio con uno scarto di dieci punti percentuali.