SAHARA OCCIDENTALE. La Spagna sostiene l’iniziativa marocchina di autonomia

183

Svolta nella posizione della Spagna sulla questione del Sahara Occidentale.

In una lettera indirizzata dal Governo spagnolo al Re del Marocco Mohammed VI, il Presidente spagnolo Pedro Sánchez precisa che la Spagna «riconosce l’importanza della questione del Sahara per il Marocco», e a questo proposito «la Spagna considera l’iniziativa marocchina di autonomia presentata nel 2007 come la base più seria, realistica e credibile per la risoluzione di questa controversia!», sottolinea.

Nel suo messaggio, riporta Le Desk, il Presidente spagnolo ha elogiato «gli sforzi seri e credibili del Marocco nel quadro delle Nazioni Unite per cercare una soluzione mutuamente accettabile». Questa presa di posizione rappresenta una svolta alla situazione tra Spagna e Marocco, che aveva portato ad una crisi diplomatica quando la Spagna ospitò segretamente l’anno scorso il capo dei separatisti delle milizie del Fronte Polisario sotto falsa identità diplomatica algerina. Un atto che fu considerato dal Marocco non conforme allo spirito di fiducia e di partenariato tra i due paesi, e che aveva costretto il Marocco a richiamare in patria la sua Ambasciatrice a Madrid.

Nel 2020 gli Stati Uniti avevano riconosciuto l’integrità territoriale del Marocco e la sovranità sul Sahara occidentale e ribadito la loro posizione anche nel 2021 con la nuova amministrazione guidata da Biden. Per gli Stati Uniti la proposta di autonomia del Marocco rappresenta l’unica base per una soluzione giusta e duratura alla controversia sul territorio del Sahara occidentale. Solo negli ultimi due anni più di 25 paesi da tutto il mondo hanno aperto le loro rappresentanze consolare in questa regione marocchina riconoscendo la sua sovranità e l’integrità territoriale del Marocco.

Sulla stessa scia anche tanti altri paesi europei che hanno manifestato il loro sostegno all’autonomia presentata dal Marocco, l’ultimo in ordine di arrivo la Germania pochi mesi fa.

Redazione