SAHARA OCCIDENTALE. La Francia ribadisce il sostegno al piano di autonomia marocchino

282

Il ministro francese per l’Europa e gli Esteri Catherine Colonna ha ribadito, venerdì a Rabat, la posizione del suo Paese “favorevole al Marocco” rispetto al piano di autonomia per il Sahara Occidentale. 

“Per quanto riguarda il Piano di autonomia marocchino, la nostra posizione è favorevole al Marocco.  Lo abbiamo dimostrato alle Nazioni Unite anche quando eravamo un po’ soli nel voler avanzare qualche idea”, ha detto il capo della diplomazia francese, durante una conferenza stampa congiunta con il ministro degli Esteri, Nasser Bourita, dopo i loro colloqui.

 “La posizione della Francia è chiara e costante”, ha detto, ricordando che il suo Paese sostiene il cessate il fuoco e gli sforzi dell’inviato personale del segretario generale delle Nazioni Unite, Staffan de Mistura.

 “Vorremmo la ripresa del negoziato tra le parti in vista di una soluzione equa e realistica”, ha aggiunto, esprimendo la coerenza della posizione della Francia, in particolare quella riguardante “il rinnovo del mandato della Minurso, che è stato apprezzato dalla Marocco”.

 ” Il Marocco sa di poter contare sul sostegno della Francia”, ha detto.

Anche il Consiglio supremo del Consiglio di Cooperazione del Golfo a livello dei capi di Stato ha ribadito nella sua 43 riunione svolta a Riyadh la settimana scorsa il suo sostegno alla sovranità del Marocco sul  Sahara.

In totale 11 paesi dell’Ue tra cui la Spagna, la Germania, l’Olanda, il Portogallo, il Belgio, oltre alla Francia riconoscono l’iniziativa di autonomia come unica soluzione seria e credibile a questa controversia regionale, mentre trenta paesi del Africa hanno aperto loro consultati nel Sahara come signo di riconoscimento della sovranità marocchina. 

Anche gli Stati Unite nel 2020 hanno riconosciuto la sovranità del Marocco sul Sahara.

Redazione