Nuove basi russe in Siria?

55

SIRIA – Damasco 10/10/2015. Secondo il ministro dell’Informazione siriano, Omran Zoubi, Damasco è pronta a considerare di ospitare basi militari russe se Mosca lo richiedesse.

La Siria permetterebbe la creazione di basi militari russe sul suo territorio, ma Mosca non ha ancora chiesto il permesso, ha detto all’agenzia Sputnik, l’8 ottobre il ministro dell’Informazione siriano Omran Zoubi.
«Non ci sono state richieste di Mosca di ampliare le basi militari in Siria. Tuttavia, su questo tema la porta è aperta tra Damasco e Mosca», ha detto Zoubi.
Il ministro siriano ha detto che la Repubblica araba ha chiesto aiuto nelle operazioni di terra contro lo Stato islamico e i jet russi hanno iniziato ad operare in Siria il 30 settembre, a seguito di una richiesta da parte del presidente siriano Bashar Assad. Il 7 ottobre, l’ambasciatore della Siria in Russia, Riad Haddad, aveva detto a Sputnik che circa il 40 per cento delle infrastrutture Daash in Siria è stato distrutto dall’inizio delle operazioni militari russe nel paese.
Le missioni aeree russe in Siria sono coordinati con il Baghdad Information Center fondato e gestito da Russia, Iran, Siria e Iraq.