Russia a caccia dei ricchi pensionati

50

RUSSIA – Mosca. 13/07/14. La Russia conta i pensionati ricchi. La società di gestione del risparmio previdenziale ha dichiarato di essere in possesso dei risparmi di 530.700 persone che hanno raccolto 37,5 miliardi di rubli. Questa, sempre secondo la società, è una piccola frazione del totale dei risparmi dei pensionati. NPF possiede oltre un trilione di rubli di proprietà 22,3 milioni di cittadini.

 

La Ripartizione per asset manager sono stati pubblicati per la prima volta: il numero di clienti precedentemente non conosceva nemmeno i dirigenti della società. «Semplicemente veniva trasferito il denaro in trust senza informazioni sui clienti né sui numeri» – ha detto il vice direttore di Allianz Investments Sergei Lukin. Impegnato nella raccolta di questi dati della Banca di Russia dopo che il regolatore ha deciso di effettuare un audit dei mercati finanziari, ereditata dai FFMS.

Alla fine del 2013 nella gestione delle società ci sono stati 530.679 clienti che hanno chiesto di riavere i loro risparmi pensionistici obbligatori. Queste sono persone preferiscono non cambiare l’assicuratore dello Stato – UIF – con fondi pensione privati, ma vogliono avere i loro risparmi a disposizione corrono società di gestione private. Nel 2003, all’alba della riforma delle pensioni, i cittadini avevano il diritto di scegliere – se trasferire i loro risparmi pensionistici alle società di gestione private o lasciare VEB – società di gestione dello stato. Ai fondi pensione privati sono stati concessi i diritti di stipulare contratti con la popolazione il 1 ° luglio 2004. La maggior parte dei clienti possiedono “VTB Capital”, “Ak Bars Capital”, “Uralsiba” Sberbank Asset Management e Gestione Società “Kapital”.

Dai dati pubblicati dalla società di gestione si rileva che lo scorso anno il numero di persone che hanno passato il loro accumulo in gestione patrimoniale a società private è diminuita di 54 mila unità. «Riduzione dovuta al fatto che alcuni ritirano i soldi per uso personale non reinvestono. Tuttavia, non c’è stato un forte deflusso» ha detto Natalia Plugar, amministratore delegato di MC” VTB Asset Management ” alla testata RBC.

Ridotto il numero di aziende che ha affidato la gestione dei fondi: 18 investitori l’anno scorso si sono quotati sul mercato. I russi a quanto pare non si fidano molto dei fondi di gestione privata.

Nel 2013 i fondi pensione non statali assicurati, secondo la Banca Centrale, riguardano 22,3 milioni di clienti. Sempre lo scorso anno il numero delle persone assicurate nel NPF è cresciuto di 5 milioni di persone. La quantità di risparmio nei NPF supera i mille miliardi di rubli di capitale per un totale di 37,5 miliardi di rubli, VEB ha in pancia 56.000.000 clienti con un risparmio di 1.800 miliardi di rubli, mentre il portafoglio conservativo è stato scelto da 220.000 persone.