RUSSIA. Partnership strategico-militare con l’India di Modi

60

Russia e India hanno discusso piani e fatto progressi nei colloqui per la produzione congiunta di attrezzature militari, ha detto il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov a Mosca il 27 dicembre dopo aver avuto colloqui con la controparte indiana in visita Subrahmanyam Jaishankar.

In una conferenza stampa congiunta con il ministro indiano, la cui visita di cinque giorni in Russia è iniziata lunedì scorso, Lavrov ha detto che i due hanno parlato delle prospettive di cooperazione militare e tecnica, compresa la produzione di armi moderne: «Abbiamo anche intrapreso passi specifici in questo settore», ha detto Lavrov, riporta Nikkei.

Ha aggiunto che la loro cooperazione era di natura strategica, che «corrisponde agli interessi nazionali dei nostri Stati, all’interesse di mantenere la sicurezza nel continente eurasiatico».

«Rispettiamo le aspirazioni dei nostri colleghi indiani di diversificare i loro legami militari e tecnici. Comprendiamo anche e siamo pronti a sostenere la loro iniziativa di produrre prodotti militari come parte del programma “Make in India”», ha detto Lavrov, riferendosi al piano dell’India di trasformarsi in un polo manifatturiero.

Lavrov ha affermato di aver concordato una serie di passi per espandere la cooperazione, incluso il corridoio internazionale di trasporto nord-sud che collega Russia e India via nave, ferrovia e strada, nonché la creazione della rotta marittima Chennai-Vladivostok.

I due leader hanno discusso anche della guerra in Ucraina e di altre questioni regionali e internazionali, comprese le situazioni in Afghanistan e Gaza. Hanno parlato di cooperazione in gruppi internazionali come i Brics e l’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai.

Si è parlato anche della cooperazione nel campo degli idrocarburi e dell’uso pacifico dell’energia nucleare.

Jaishankar ha affermato che le relazioni India-Russia rimangono stabili e forti. «Si basano sulla nostra convergenza strategica, sui nostri interessi geopolitici e perché sono reciprocamente vantaggiosi», sottolineando il commercio bilaterale che ha raggiunto il massimo storico.

«Abbiamo superato i 50 miliardi di dollari di fatturato lo scorso anno e prevediamo di superarlo quest’anno», ha affermato Jaishankar. «Ciò che è importante è che questo commercio sia più equilibrato, sostenibile e garantisca un accesso equo al mercato». Jaishankar ha poi detto di essere «molto fiducioso che vedremo un vertice annuale Russia-India il prossimo anno».

I due paesi tengono abitualmente un vertice annuale, ma quell’incontro non ha avuto luogo da quando il presidente Vladimir Putin ha incontrato il primo Ministro Narendra Modi alla fine del 2021 durante una breve visita in India prima dell’inizio della guerra in Ucraina.

Lucia Giannini

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/