RUSSIA. Mosca e Pechino costruiranno il più grande impianto petrolchimico al mondo

189

La società petrolchimica russa Sibur Holding e la China Petroleum & Chemical Corporation, Sinopec, la principale società chimica ed energetica cinese, hanno concluso un accordo da 11 miliardi di dollari per la creazione di una joint venture presso l’Amur Gas Chemical Complex, Amur Gcc.

Il progetto, riporta Bne Intellinews, è in cantiere da anni e fa seguito al completamento del complesso petrolchimico di ZapSibNeftekhim, ZapSib nel 2020. Sibur e Sinopec hanno firmato un accordo provvisorio per la costruzione del complesso chimico Amur Gas Chemical nel giugno 2019, nel corso di una cerimonia a cui hanno partecipato il Presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping e il Presidente russo Vladimir Putin al forum di investimento del Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo, Spief.

Secondo i termini dell’accordo finale, Sibur e Sinopec deterranno rispettivamente il 60% e il 40% nella joint venture Amur Gcc, ha detto la società. I principali termini e condizioni della potenziale joint venture sono stati concordati nel 2019 per avere tutte le carte in regola necessarie per la chiusura dell’operazione. Destinata a diventare il più grande impianto di produzione di polimeri di base al mondo, Amur Gcc avrà una capacità di 2,7 milioni di tonnellate all’anno, di cui 2,3 milioni di tonnellate annue di polietilene e 400.000 tonnellate annue di polipropilene, e produrrà un’ampia gamma di gradi.

La costruzione dell’Amur Gcc procede in sincronia con il graduale aumento della capacità dell’impianto di trattamento del gas Amur di Gazprom, in modo che quest’ultimo possa fornire etano e gas di petrolio liquefatto all’Amur Gcc per la trasformazione in prodotti ad alto valore aggiunto. Il completamento della costruzione e della messa in servizio è previsto per il 2024. La creazione di Amur Gcc fa parte della strategia di Sibur per risalire la catena del valore e produrre prodotti di idrocarburi più pregiati a partire dalla materia prima fornita dai principali produttori russi di petrolio e gas.

Il budget per la costruzione di Amur Gcc è provvisoriamente stimato tra i 10 e gli 11 miliardi di dollari ed è soggetto ad aggiustamenti con l’avanzamento del progetto. A dicembre 2020, Amur Gcc ha ottenuto 1,5 miliardi di dollari di finanziamenti ponte da un sindacato di banche russe. Gazprombank ha agito come principale organizzatore e prestatore, mentre Otkritie e Sberbank hanno agito come organizzatori e prestatori.

Graziella Giangiulio