Russia e Cina impegnate nel nucleare

40

RUSSIA – Mosca. La Federazione Russa costruirà due reattori dell’impianto nucleare cinese di Tianwan grazie all’accordo intergovernativo firmato alla presenza del Primo Ministro russo Dmitry Medvedev e della controparte cinese Wen Jiabao.

I lavori di costruzione del terzo e quarto reattore dell’impianto nucleare di Tianwan incominceranno a dicembre 2012 secondo quanto ha riportato il Capo della corporazione addetta all’energia nucleare Rosatom Sergei Kiriyenko il quale ha aggiunto che tale struttura potrà essere infine dotata di ben otto reattori.

L’impianto di Tianwan è la struttura più grande che i due paesi abbiamo costruito tramite un accordo di cooperazione bilaterale; la prima fase dei lavori che aveva portato alla costruzione di due unità di potenza con reattori VVER-1000 era stata completata nel 2007 grazie al precedente accordo firmato nel 1997 tra la Atomstroyexport e la Jiangsu il quale prevedeva che la compagnia russa fornisse i progetti, l’equipaggiamento ed il materiale necessario ed il team di esperti in grado di avviare la struttura e formare il personale cinese.

In questo ultimo periodo si può notare un interesse da parte della Federazione Russa nell’investire nei progetti nucleari che non riguardano soltanto il proprio territorio ma all’interno di quei paesi ritenuti importanti per il loro peso economico e strategico. Ieri infatti era stata data la notizia dal Primo Ministro della Turchia Recep Tayyip Erdogan circa gli investimenti dellacompagnia russa Rosatomper la realizzazione dell’impianto nucleare turco Akkuyu (AGC Communication –Russia investe nel nucleare in Turchia) il quale prevedeva un ammontare iniziale di 2.5 miliardi di dollari ed un costo totale di 20 miliardi.

Anche in questo caso la Russia forniva i propri tecnici ed esperti nel settore per realizzare il progetto dell’’impianto nucleare di Akkuyu e per la costruzione di quattro unità generatrici di potenza che sfrutteranno i reattori VVER-1200, ognuno dei quali capace di raggiungere una capacità di 1200 MW.