Mosca taglia il debito di Cuba

73

CUBA-Avana. 111/07/14. Il RIA Novosti oggi ha pubblicato la notizia secondo cui la Russia avrebbe abbonato a Cuba il 90% del debito pubblico che Cuba aveva contratto con l’URSS. «Il presidente Vladimir Putin ha firmato una legge che ha azzerato il 90% del debito della Repubblica di Cuba in URSS» fonte servizio stampa del cremino.

«Putin ha firmato la legge federale» scrive il Cremlino. Sulla ratifica dell’accordo tra il Governo della Federazione Russa e il Governo della Repubblica di Cuba che va a sanare il debito della Repubblica di Cuba alla Federazione russa sui prestiti concessi durante il periodo dell’ex Unione Sovietica, l’iter ha visto prima la sigla della Duma di Stato il 4 luglio 2014 poi l’approvazione del Consiglio della Federazione il 9 luglio 2014. Infine la sigla del presidente. Il debito totale è di circa 35,2 miliardi di dollari. La Russia ha cancellato il 90% del debito Cuba, il restante 10% (circa 3,5 miliardi di dollari) sarà rimborsato in 10 anni in rate semestrali di pari importo. Il Debito Cuba comprende gli obblighi ai prestiti pubblici e commerciali (debito totale è in ritardo), ed è bloccato da rapporti di deposito e di compensazione in conti denominati in rubli sovietici e trasferibili, la compensazione avverrà in dollari, euro, franchi svizzeri e pesos cubani.