RUSSIA. Attentato suicida contro l’FSB

157

Questa mattina, un militante si è fatto esplodere mentre cercava di entrare nell’area delle attività operative del Fsb nel villaggio di Uchkeken nella regione di Karachay-Circassia. 

Stanno a quanto riporta la Tass, che cita fonti del centro informazioni del Comitato Nazionale Anti-Terrorismo russo, Nak, in seguito all’esplosione sono rimasti feriti sei agenti delle forze dell’ordine.

«Oggi intorno alle 12:00, ora di Mosca, nel villaggio di Uchkeken nella Repubblica del Karachay-Circassia, è stato impedito il tentativo di una persona non identificata di entrare nel territorio, dove le forze dell’ordine stavano svolgendo attività operative e di ricerca. Mentre gli agenti cercavano di arrestarlo, l’uomo si è fatto esplodere» afferma il Nak, «Di conseguenza, sei membri delle forze dell’ordine sono stati leggermente feriti. Non ci sono state vittime civili».

Tutti i feriti sono stati portati in ospedali limitrofi. Il Nak ha poi detto che l’identità dell’attentatore è stata accertata e le operazioni di indagine continuano.

Non vengono però forniti dettagli sull’uomo che si è fatto esplodere. 

Redazione