Associazione strategica russo-argentina

83

RUSSIA – Mosca 29/05/2014. Siglata l’Associazione strategica tra Argentina e Russia.

Singificativi risultati politico-economici sono stati conseguiti nel recente vertice russo-argentino. L’Argentina, inoltre, è stata formalmente invitata a prendere parte al prossimo vertice Brics (Brasile , India, Cina, Russia e Sud Africa) che si terrà in Brasile a giugno. Il Cremlino, poi, ha anche espresso il proprio sostegno a Buenos Aires nella questione della sovranità sulle Malvinas/Falkland.
Gli annunci sono stati fatti durante la riunione del 28 maggio a Mosca durante la visita del ministro degli Esteri argentino Hector Timerman e il suo omologo russo Sergi Lavrov .
Secondo i comunicati ufficiali, Timerman «ha ringraziato Mosca per la ratifica e per il sostegno della Russia» all’Argentina sul caso delle isole Falkland/Malvinas.
Il Ministero russo ha però confermato, attraverso i social media, anche l’invito all’Argentina per partecipare al vertice Brics. Lavrov stesso ha aggiunto che Vladimir Putin ha intenzione di incontrare il presidente argentino Cristina Fernández e altri capi di Stato latinoamericani nel corso della prossima visita di Putin nella regione sudamericana; ha poi aggiunto che l’ampliamento dei Brics non era questione all’ordine del giorno al momento.
«Per quanto riguarda la possibile espansione dei Brics, c’è un problema di consenso e finora non è stata pianificata alcuna espansione», ha detto Lavrov dopo i colloqui con Timerman.
In precedenza, l’ambasciatore indiano in Argentina, Amarenda Khatua, aveva detto che Buenos Aires era interessata ad entrare nei Brics e tre dei cinque membri Brics, India, Brasile e Sud Africa, sono d’accordo. Il ministero degli Esteri russo ha però detto che la questione richiede un’attenta considerazione.
«L’Argentina è membro di numerose organizzazioni internazionali (…) Ovviamente , siamo interessati a sviluppare le relazioni con i paesi Brics. Ci sarà sicuramente possibilità di lavorare con i Brics, così come accade nel G20 e altrove (…) ma è il Brics che deve mettere la nostra questione all’ordine del giorno», ha detto Timerman .
L’Associazione strategica tra i due paesi «si fonda su una visione comune sull’essenza delle relazioni internazionali, i valori e gli obiettivi comuni che entrambe le nazioni stanno costruendo» ha detto Timerman, basato su «un sistema multilaterale solido basato sulla cooperazione e sulla reciproca collaborazione e il non intervento negli affari interni attraverso mezzi economici, politici o militari».
Durante il meeting di Mosca , Timerman e Lavrov hanno firmato una dichiarazione congiunta sul dispiegamento di armi nello spazio esterno, ratificando così la loro posizione pro-disarmo e anti-proliferazione: «L’iniziativa russa continua a conquistare sempre più sostenitori» ha detto Lavrov «Speriamo che una soluzione multilaterale possa essere approvata nella sessione di quest’anno dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite».