RCA: 37 morti a Dekoa

53

REPUBBLICA CENTRO AFRICANA – Bangui. 13/04/14. Secondo la testata AFIK.com vi sono stati pesanti combattimenti nella città di Dekoa, tra anti-Balaka ed ex Seleka nel centro della Croce Rossa, 37 le vittime. MISCA, le forze africane e SANGARIS forze francesi stanno cercando di riprendere il controllo del paese ma gli scontri tra le due etnie non si placano. 

 

«L’insicurezza non ci permette di continuare la raccolta dei corpi», ha detto una fonte anonima all’agenzia stampa Xinhua. È nella città di Dekoa la situazione è in peggioramento. Elementi anti-Balaka hanno attaccato posizioni detenute dai ribelli che avevano preso il potere a Bangui il 24 marzo e hanno contrattaccato. «Vogliamo solo rispondere alle provocazioni anti-Balaka». La popolazione ha lasciato la città per rifugiarsi nella boscaglia e nella parrocchia della Chiesa cattolica nella città. La città gestita dall’ex Seleka, secondo funzionari della ribellione, Adam Yusuf, ha detto: «Vogliamo solo rispondere alle provocazioni». Nell’ Area Bossangoa, un po’ a ovest del paese, è un altro teatro di conflitti di questo tipo, in particolare nella città di Bozoum e di Bouar. «Ci sono intensi combattimenti in queste due località. Il bilancio dei morti non è ancora noto, poi ci fu la presenza dei soldati nella città di Misca Bozoum», ha detto il segretario generale della prefettura, Bartolomeo Mondene. Entrambe le forze in lotta si sono ancora impegnati a una pacificazione del paese. Gli ultimi rapporti indicano rinforzi di 15 veicoli militari ricevuti da ex- Seleka nella città di Dekoa.