Qatar: Sheikha Al Mayassa da sola alla guida di QMA

61

QATAR – Doha. 07/04/14. Il CEO dell’Autorità dei Musei del Qatar, Edward Dolman ha deciso di ritornare a Londra. Voci di corridoio dicono che al timone dell’autorità museale del Qatar resterà salda, la sorella dell’Emiro: Sheikha Al Mayassa.

 

L’ex presidente di Christie, Dolman entrato QMA tre anni fa come direttore esecutivo dell’ufficio del presidente e in seguito ha anche assunto il ruolo di Amministratore Delegato. Ha curato l’apertura di diverse mostre di fama internazionale e consegnato il piano strategico di QMA per i prossimi 10 anni. Egli continuerà a svolgere un ruolo di primo piano in QMA come membro del Comitato Consultivo Internazionale, legge in un comunicato citato dal quotidiano del Qatar The Peninsula: «Mi sento onorato e privilegiato per aver lavorato al fianco di colleghi di talento sotto la guida di Sheikha Al Mayassa, la cui visione e l’impegno per le arti in generale e QMA in particolare, fa sì che il lavoro che facciamo è fatto in funzione dello sviluppo di musei, programmi educativi e mostre così la centralità del Qatar nella regione e oltre», ha detto .

«La mia decisione di lasciare è dovuta ad un difficile, ma so che QMA continuerà a fornire istituzioni artistiche di livello mondiale nei prossimi anni e creerà una migliore comprensione tra diverse culture e fedi del mondo . Noi tutti aspettiamo l’apertura del Museo Nazionale del Qatar entro due anni». Sheikha Al Mayassa bint Hamad bin Khalifa Al Thani, presidente del Board of Trustees della QMA, ha aggiunto: «Vorrei ringraziare Ed Dolman per i progressi compiuti in QMA durante il suo mandato . A nome del QMA , gli auguro ogni bene e successo nel suo prossimo sforzo».