Pristina: scontro tra giovani serbi e poliziotti kosovari

66

 

Pristina: Più di 50 persone sono rimaste ferite negli scontri di giovedì scorso con la polizia locale.

Alcuni hanno riportato ferite gravi. Il gruppo di circa 70 persone, soprattutto giovani provenienti da Serbia, stavano viaggiando in due autobus diretti verso Gazimestan, un luogo di culto e storico vicino alla capitale Pristina quando la polizia ha deciso di rimandarli alla Serbia erano «molto aggressivi, ubriachi e stavano provocando sia la polizia e cittadini». Ha riferito il Ministro degli Interni del Kosovo Bajram Rexhepi, secondo il Ministro i giovani hanno lanciato pietre e altri oggetti pesanti contro la polizia subito dopo essere stati espulsi dal territorio del Kosovo. Le autorità sanitarie serbe hanno riferito che uno serbo ha riportato ferite mortali e altri cinque sono stati ricoverati con ferite da arma da fuoco. Circa venti serbi hanno chiesto ricovero negli ospedali di Kursumlija e Prokuplje, appena fuori del Kosovo. Mentre nove agenti di polizia sono stati ricoverati in ospedale e altri 23 poliziotti hanno riportato ferite lievi, fonte Ministero degli interni. La polizia ha rifiutato di confermare se sono stati usati proiettili veri.