POLONIA. Accordo con gli USA per altre basi anti russe 

284

Varsavia e Washington hanno concordato sei luoghi per le nuove truppe americane di stanza in Polonia, come ha annunciato il ministro della Difesa Mariusz Blaszczak il 30 agosto.

«Abbiamo concordato sei località, e abbiamo parlato di una settima località», ha detto Blaszczak in una conferenza stampa congiunta con il consigliere statunitense per la sicurezza nazionale John Bolton, arrivato in Polonia per l’anniversario dell’inizio della Seconda guerra mondiale.

In giugno, la Polonia ha firmato un accordo per aumentare la presenza militare americana sul suo territorio per contrastare la crescente assertività della Russia dalla sua annessione nel 2014 della Crimea dall’Ucraina. La Polonia ha un confine a nord-est con l’enclave russa di Kaliningrad, dove Mosca ha dispiegato missili Iskander con capacità nucleare.

L’accordo militare firmato a giugno aumenterà il numero di soldati non permanenti degli Stati Uniti in Polonia di 1.000 unità. Ci sono in media circa 4.500 soldati americani in Polonia a rotazione come parte delle forze Nato. «La Polonia è stato un partner eccezionale degli Stati Uniti e della Nato, spendendo più del 2% del Pil per la Difesa», ha detto Bolton, ripreso da Reuters.

Al di là delle cerimonie ufficiali, però, le condizioni di vita dei soldati Usa risultano essere precarie. Le truppe americane a Powidz, una base a circa 160 miglia ad ovest, vivono in una tendopoli con servizio internet altalenante, acqua che goccia dai rubinetti e una sala mensa che serve razioni da campo. I miglioramenti alle aree che ospitano temporaneamente le truppe americane in Polonia stanno lentamente facendosi strada, riporta Star and Stripes. Al di fuori di Powidz, uno dei più grandi aerodromi d’Europa, una striscia di foresta è stata disboscata per far posto a un sito di stoccaggio per carri armati e altri veicoli da combattimento statunitensi, finanziato dalla Nato per 260 milioni di dollari, oltre che un bunker di munizioni e miglioramenti alle linee ferroviarie sono in corso d’opera.

A Poznan, le truppe americane sono ospitate in una piccola base nella città storica, con un’area metropolitana di oltre 1 milione e una grande popolazione di studenti universitari che parlano bene l’inglese. L’aria condizionata è stata installata nella base per i circa 80 soldati che vivono e lavorano in un vecchio edificio in cemento. Non è ancora chiaro se il Pentagono stabilirà un comando di divisione a Poznan o altrove in Polonia.

La missione statunitense comprende già una brigata corazzata a rotazione dell’esercito, un gruppo di combattimento Nato multinazionale guidato dagli Stati Uniti posizionato vicino all’exclave militare russa di Kaliningrad e un distaccamento dell’aviazione militare a Lask. Un piccolo contingente di marinai si trova a Redzikowo, una città della Polonia settentrionale vicino alla costa baltica, dove continuano i lavori su un sito di difesa missilistica.

La presenza di forze statunitensi in Polonia ha lo scopo dichiarato di scoraggiare la Russia, cui i paesi dell’Europa orientale e della regione baltica si sono rivolti da quando Mosca ha preso la Crimea all’Ucraina nel 2014.

Anna Lotti