Sale il Pil dell’Africa Orientale

49

TUNISIA – Tunisi.  3/6/2013. In crescita le economie dell’africa orientale. A riferirlo è la Banca africana di sviluppo (AfDB) che mostrando i dati sulla crescita di cinque economie:  Kenya, Uganda, Tanzania, Ruanda e Burundi afferma che potrebbero crescere di almeno il 5,5 per cento nel 2013 e del 5,8 per cento nel 2014.

Questo dato è superiore alla media dell’Africa del 4,8 per cento nel 2013 e del 5,3 per cento nel 2014. Le ultime proiezioni del Fondo Monetario Internazionale e della Banca Mondiale mostrano un netto miglioramento delle economie a seguito dell’allentamento dell’inflazione in tutta la regione.

La AfDB ha riferito che l’economia del Kenya dovrebbe raggiungere il 4,5 per cento della crescita nel 2013 e del 5,2 per cento nel 2014, leggermente al di sotto delle ultime proiezioni del Tesoro del paese, che vede l’economia in espansione da sei per cento nel 2013.

Il ministro del tesoro del Kenya ha detto la scorsa settimana che il paese crescerà ad un tasso più veloce rispetto agli ultimi due anni a cavallo della rinnovata fiducia degli investitori a seguito di una elezione generale pacifica e condizioni meteorologiche favorevoli che si prevede di incrementare la produzione agricola. I dati asseriscono che l’agricoltura rappresentava il 25,9 per cento del PIL del Kenya nel 2012, rispetto al 23,8 per cento nel 2011.