Petrolio in Nicaragua?

72

NICARAGUA – Managua 07/09/2014. La società statale nicaraguense di distribuzione di carburante, Dnp-Petronic, ha firmato un contratto  per l’esplorazione petrolifera con la britannica Geoex international e la norvegese Statoil.

Lo ha annunciato il governo di Managua attraverso il suo portale El 19 Digital. Il presidente della Dnp Petronic, Francisco Lopez, ha accetato e siglato le offerte per conto del Nicaragua, mentre per Geoex lo ha fatto il vice presidente Jean-Philippe Rossi e per Statoil loca fatto il vice presidente per il settore commerciale, Torgeir Loland. Geoex condurrà rilevamenti di superficie in uno spazio di 32.000 chilometri quadrati zona, zona leggermente più grande del Belgio, al largo della costa nicaraguense del Pacifico, secondo il portale, che non ha specificato quando cominceranno le operazioni. La norvegese Statoil condurrà le proprie esplorazioni sulla base dei risultati di Geoex, si legge nel comunicato. Il Nicaragua non è un produttore di petrolio, ma gli esperti ritengono che possieda le condizioni geologiche favorevoli per una scoperta sia lungo la sua costa del Pacifico che in quella caraibica.