Kirchner: no alla svalutazione

44

ARGENTINA – Buenos Aires. Il presidente argentino, Cristina Fernández de Kirchner ha dato un chiaro segnale ai mercati respingendo con forza la svalutazione del peso argentino e rimandando al mittente la proposta avvertendo che: «Coloro che sperano di trarre profitto da una svalutazione della moneta dovrà attendere per un diverso governo».

Ed ha chiosato sostenendo: «Finché sarò il Presidente, coloro che sperano di fare soldi svalutando la moneta dovranno attendere un governo diverso, perché con noi non ci saranno svalutazioni», ha detto, durante una cerimonia presso il Palazzo del Governo. Il Capo dello Stato ha rilasciato queste dichiarazioni in una settimana in cui il “dollaro blu” è schizzato  fino a 10 pesos.