Ficht: Pil del Perù al 4%

52

PERU’ – Lima. 29/03/15. L’Agenzia di rating internazionale Fitch ha detto che il prodotto interno lordo del Perù (PIL) crescerà del 4% quest’anno, nonostante i prezzi ancora bassi di metallo nei principali mercati di tutto il mondo.

«Nonostante continui il ribasso dei prezzi dei metalli, Fitch prevede una crescita economica del 4% nel 2015 e del 5% nel 2016, per il Perù, trainata dalla produzione espanso mineraria e investimenti nelle infrastrutture, così come stimoli di politica monetaria e fiscale», si legge nella nota dell’agenzia di stampa. Fitch ha dichiarato i rischi al ribasso e la nostra previsione potrebbe materializzarsi da un forte calo in termini di commercio, sotto-esecuzione delle spese in conto capitale da parte dei governi subnazionali, e la fiducia delle imprese deboli. D’altra parte, l’agenzia di rating ha indicato che l’inflazione, con una media del 3,3% nel 2014, è attualmente in una tendenza al ribasso e aspettative di inflazione restano ancorate a portata obiettivo di inflazione della banca centrale. «Nonostante le pressioni pensionistiche di ammortamento e la dollarizzazione, la Banca Centrale ha fornito lo stimolo monetario attraverso tagli dei tassi di interesse e FC differenziata e obblighi di riserva LC» si legge nella relazione. Allo stesso modo, la Banca centrale continua ad attuare misure per ridurre i rischi di dollarizzazione finanziaria, in particolare sul versante del credito.