Palazzo Golestan, patrimonio dell’Unesco

50

IRAN – Theran. 25/06/13. Il prestigioso Palazzo Golestan iraniano è stato iscritto sulla Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, a riferirlo l’organismo culturale dell’ONU. L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura ha preso la decisione di domenica durante la 37a sessione annuale del suo Comitato del Patrimonio Mondiale tenutasi a Phnom Penh.

Il palazzo fu costruito a Teheran nel 16 ° secolo, quando la dinastia Safavide fu al potere in Iran. Il sito ha ricevuto i suoi tratti più caratteristici seguendo le estensioni nel 19 ° secolo, quando la famiglia Qajar seleziona il palazzo come residenza reale e sede del potere. Il Golestan Palace è attualmente composto da otto strutture utilizzate principalmente come musei. «Il Golestan Palace è considerato di eccezionale valore universale, perché si presenta come il più completo e  esempio, oramai unico, di un palazzo reale, capolavoro architettonico di epoca Qajar», ha motivato il Consiglio Internazionale dei Monumenti e dei Siti (ICOMOS). Il patrimonio dell’Umanità è un titolo che viene dato alle posizioni, che hanno “valore universale eccezionale” per tutta l’umanità, secondo la descrizione dell’UNESCO.