Milioni di rupie pubbliche ai Talebani pakistani

52

PAKISTAN – Peshawar 27/06/2016. L’ex presidente del Pakistan Asif Ali Zardari ha manifestato la sua preoccupazione per l’assegnazione di 300 milioni di rupie da parte del governo Khyber Pakhtunkhwa per un seminario “riconducibile” ai talebani pakistani.

«Non è altro che una legittimazione della militanza e dei talebani che minano la volontà della nazione di combattere i militanti fino alla fine», ha detto il portavoce del Ppp, senatore Farhatullah Babar , riporta Pajhwok. Zardari si è detto profondamente preoccupato per l’uso di fondi pubblici tesi a legittimare un seminario privato noto per promuovere il jihad. Si credeva che le risorse sarebbero state spese per lo sviluppo umano piuttosto che nel sostenere un seminario famoso per la sua promozione dell’Islam militante. Babar ha definito il capo della Darul Uloom Haqqania un simpatizzante e portavoce non dichiarato dei talebani; durante i colloqui governo-Ttp nel 2014, Samiul Haq ha negoziato a loro nome, ha poi detto il senatore. «Ora a una madrassa privata, filo-talebani, sono stati dati 300 milioni di rupie. Anche se il Piano d’Azione Nazionale prevede l’impossibilità di far rinascere movimenti vietati, i talebani stanno impunemente e apertamente promuovendo la loro agenda politica militante», ha sottolineato.