L’Osce addestrerà la polizia kirghiza

61

KIRGHIZSTAN – Bishkek 05/05/2014. Accordo tra Osce e polizia kirghiza per l’addestramento antiterrorismo anti”mafia”.

Il 24 aprile è stata firmata una lettera di intenti per delle attività di supporto tra l’Osce e la polizia del Kirghizistan; scopo dell’accordo è l’addestramento nella lotta alla criminalità organizzata. Secondo il documento, il dipartimento di Polizia della Lituania coadiuverà la polizia del Kirghizistan nel contrasto alla criminalità organizzata nel paese. L’accordo spiana anche la strada per consulenze, seminari di formazione e workshop per lo sviluppo di capacità istituzionali anche del Ministero degli Affari interni nella lotta contro il crimine organizzato e contro altri gravi reati. L’accordo rientra nel progetto di riforma della polizia kirghiza. La formazione sarà condotta da esperti lituani, con il sostegno del centro Osce presente nella capitale e coinvolgerà quasi 100 agenti della polizia del Kirghizistan che verranno addestrati su argomenti quali l’uso di misure preventive, tecniche investigative, intelligence, protezione delle vittime e dei testimoni, valutazione della minaccia rappresentata dalla criminalità organizzata e legami tra la criminalità organizzata e il terrorismo. Secondo la lettera, il sostegno lituano prevede anche una consulenza nella realizzazione della riforma della polizia per metterla in linea con i principi democratici e le migliori pratiche di polizia. La Polizia Giudiziaria lituana ha già ospitato 10 agenti di polizia del Kirghizistan in un viaggio di studio volto proprio a condividere le migliori pratiche nella lotta alla criminalità organizzata; per discutere un quadro per la cooperazione futura.