I turkmeni del Libano

58

TURCHIA – Ankara 125/07/2015. L’Orsam, acronimo turco del Centro di studi tragici del Medio Oriente, di Ankara, nel 2009 aveva pubblicato uno studio dal titolo I turchi dimenticati: i turkmeni del Libano.

Questo studio, all’epoca, si legge nel comunicato dell’Istituto, «è stato significativo per due motivi. In primo luogo, è stata la prima ricerca dettagliate sui turkmeni del Libano che mirava a mappare la presenza turca in Libano. La seconda ragione è che lo studio è nato da una ricerca sul campo».
Nei successivi sei anni, prosegue il comunicato, «sono stati analizzati importanti sviluppi per quanto riguarda i turkmeni del Libano e le loro relazioni con la Turchia. Ad esempio, la Turchia ha stabilito rapporti con i Turkmeni Dinniye. Non erano stati inclusi nella relazione del 2009 e né la Turchia né altri turkmeni li conoscevano. Un altro importante sviluppo è stato il fenomeno della migrazione e le sue implicazioni demografiche. La guerra civile e la crescente instabilità siriana dal 2011 ha spinto molti siriani ad emigrare verso i paesi vicini. Il Libano è una delle mete principali del dell’immigrazione siriana. Un numero significativo di turkmeni siriani sono tra i siriani immigrati dal 2011. I turkmeni siriani sono diretti verso i villaggi turkmeni nelle regioni del Libano di Akkar e Baalbek, in cui hanno relazioni di parentela e di linguaggio. La possibilità del loro ritorno in Siria diminuisce sempre più; pertanto i dati demografici turkmeni in Libano potrebbero essere modificati in modo permanente».
Lo studio può essere scaricato cliccando qui.