Asia-Africa: guerra dell’Olio di palma

83

COSTA D’AVORIO-Abidjan. 26/05/16. Non tutte le disgrazie vengono per nuocere. E così che gli incendi che hanno colpito l’Indonesia e la Malesia, devastando le piantagioni di palma hanno favorito la produzione di olio di palma africani.

La produzione, in Malesia e Indonesia, dovrebbe diminuire, e questo consentirà di aumentare i prezzi nonostante i trend dei prezzi verso il basso dovuti alla sovrapproduzione, lo sviluppo di oli alternativi e soprattutto pesanti critiche provenienti da Europa, dove il mercato è praticamente chiuso per olio di palma. L’olio di palma dell’Africa occidentale (che ha prodotto 1,2 milioni di tonnellate) potrebbe recuperare così in competitività rispetto all’olio malese, che domina il mercato. Ad Abidjan, una tonnellata di olio di Palma è attualmente in commercio per 720 dollari (626 euro), mentre alla Borsa di Kuala Lumpur il prezzo è di circa 672 dollari, cui vanno aggiunte le funzioni di trasporto e doganali.