OLANDA. Bimbo di otto anni acquista sul Darknet un AK-47 e se lo fa recapitare a casa

75

Il Darknet è l’incubo di tutti i genitori che vedendo i propri figli al computer auspicano sempre che questo non sia troppo bravo per navigare e incorrere in maleintenzionati. I genitori più smart di solito applicano delle limitazioni per la navigazione, ma i giovani si sa sono geneticamente migliori dei genitori e questo è provato scientificamente.

Se poi a navigare sul Darknet è un minore di 8 anni la cosa si fa seria. A quanto si apprende dai media olandesi, un hacker di 8 anni ha acquistato un AK-47 sul Darknet e se lo è fatto spedire a casa sua.

Il bambino olandese è affascinato dal mondo delle tecnologie informatiche da diversi anni. Il caso lo ha affascinato così tanto che è arrivato al Darknet. Tutto è iniziato con la pizza gratis, ma in seguito gli acquisti sono diventati sempre più seri. Ma la madre ha lanciato l’allarme quando un AK-47 è stato consegnato a casa sua insieme alle cartucce. La donna incredula ha avvisato le autorità che hanno cercato di ricostruire il viaggio del fucile.

Il bambino ha raccontato, con tutto il livore dei suoi 8 anni, che aveva pianificato tutto nel dettaglio e per fare arrivare l’AK-47 ha impiegato un mese, 30 giorni per capire come farsi consegnare l’arma a casa. Ha dovuto persino trasportare il barile dalla Polonia alla Bulgaria e pensare a tutti i dettagli della consegna. Il tutto per non essere bloccato alla frontiera.

Il bambino si è immerso nel lavoro operativo e per le negoziazioni, ha usato password e simboli. Alla fine dunque resta il pericolo della non tracciabilità offerta dal Darknet e si scopre che se sei un bambino di 8 anni più o meno sviluppato, puoi facilmente comprarti una macchina da combattimento sul “mercato nero” in Polonia, che forse a sua volta è stata trasferita ai militanti delle forze armate dell’Ucraina, gli inquirenti stanno indagando.

Maddalena Ingrao

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/