Odessa: porto strategico per l’export di Minsk

60

La Bielorussia è interessata ad aumentare il proprio export attraverso i porti ucraini, specialmente attraverso il porto di Odessa.

Secondo fonti ufficiali di Minsk, l’economia bielorussa ha bisogno di uno sbocco al mare così come molta parte dell’import arriva attraverso il Baltico e il Mar Nero. Odessa, fanno sapere dalla capitale bielorussa, è strategica per due motivi: tariffe più basse, e tempi di consegna più rapidi. Per l’export verso l’Asia, invece, il Mar Nero resta l’opzione preferibile.

Le due  parti stanno definendo tariffe comuni di import ed export comprensive anche del trasporto ferroviario. Il porto di Odessa ha un’estensione di 109,5 ettari, ha la capcità di “lavorare” oltre 14 milioni di tonnellate di carico “secco” e 24 milioni di tonnellate di carico “liquido” all’anno. Il porto può ospitare navi cn una profondità di 270 metri e un pescaggio di 13 metri. La lunghezza totale dei suoi moli supera gli 8 km.