Euro zona in recessione

42

FRANCIA – Parigi. 2975/13. Secondo l’OCSE, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, la zona euro peggiorerà i suoi dati economici sotto la scure di Stati Uniti e Giappone che quest’anno avranno un rimbalzo grazie alle iniezioni di liquidità sul mercato. L’OCSE taglia le sue previsioni di crescita globale.

Nel suo Economic Outlook semestrale dunque l’economia mondiale sarebbe cresciuta del 3,1 per cento quest’anno, prima di accelerare al 4 per cento nel 2014.
Le stime sono contrassegnate da una visione leggermente più pessimista rispetto a quelle di novembre del Paris-based think tank in cui si parlava di una crescita globale del 3,4 per cento quest’anno e del 4,2 per cento l’anno prossimo.
Al contrario, per la zona euro si parla di recessione per il secondo anno. L’OCSE prevede una contrazione dell’economia dello 0,6 per cento nel 2013 e poi il ritorno alla crescita l’anno prossimo con un tasso del 1,1 per cento.