Nuovo attacco ai gasdotti turchi

44

Un attacco contro un gasdotto nella Turchia orientale ha bloccato il flusso di gas iraniano ferendo 28 soldati.

L’attacco, nei pressi della città di Eleskirt (250 km ad ovest del confine iraniano) è arrivato dopo neanche una settimana dalla ripresa del flusso dopo un precedente attentato, che aveva costretto la Gazprom a incrementare le sue forniture alla Turchia. Nessuna data per il ripristino della linea è stata data. 

La Turchia è il secondo importatore della Gazprom, dopo la Germania.

Il Pkk ha rivendicato, fino ad ora, gli attentati sui gasdotti.