Nuova nave pattuglia per la Cina

31

La Cina ha lanciato sabato la sua più grande e  tecnologicamente avanzata nave pattuglia la Haixun01 a Wuhan, una città della Cina centrale della provincia di Hubei, una manovra fatta per mostrare la sua sovranità marittima e verificare la sua efficienza di salvataggio.

La Haixun01 è la prima nave pattuglia cinese a integrare contemporaneamente le ispezioni marine e le funzioni di salvataggio. Effettuerà missioni marittime in materia di ispezione, monitoraggio della sicurezza, di salvataggio, rilevazione fuoriuscita di petrolio e trattamento dell’olio uscito, ha detto Xu Guoyi, capo della Shanghai Maritime Bureau, che gestirà la nave. La nave pattuglia dovrebbe entrare in servizio effettivo entro la fine di quest’anno, ha dichiarato Xu. La Haixun01 pesa 5.418 tonnellate ed lunga è 128,6 metri. La sua velocità di navigazione è di 37 km all’ora e ha una distanza massima di navigazione di 10.000 miglia nautiche (18,52 mila km) senza rifornimento, ha detto Tang Gongjie, direttore generale di Wuchang Shipbuilding Industry Company Ltd, costruttore della nave.

La nave può ospitare 200 persone soccorse in mare e sarà equipaggiata con ambulatori e dispositivi per offrire cure mediche di base. La nave dispone anche di un eliporto in modo che aerei in missioni di ricerca e di soccorso possono partire da e per la nave pattuglia. Oltre a missioni di salvataggio, la nave è in grado di trainare le navi così come spegnere incendi su altre barche. L’operazione effettuate dalla Haixun01 «miglioreranno lo standard delle attrezzature dell’amministrazione marittima della Cina ed un mezzo valido per il mantenimento della sicurezza marittima della Cina, la tutela dell’ambiente marittimo e la salvaguardia della sovranità della nazione», ha detto Huang He, vice capo dell’ufficio marittimo del ministero dei Trasporti. La Cina attualmente dispone di due navi pattuglia la Haixun Haixun 11 e 31, da 3.000 tonnellate di stazza ciascuna e la Haixun 21, da 1.500 tonnellate di per gestire l’ispezione marittima, recupero e gestione del traffico marittimo nelle acque costiere del paese.