Iran: 2,8 miliardi di dollari attraverso l’Oman

60

IRAN – Teheran. 06/09/14. 2,8 miliardi di dollari per l’Iran attraverso il Sultanato dell’Oman se l’Iran continua a ridurre il suo programma nucleare. Teheran riceverà così 2,8 miliardi di dollari durante il periodo di estensione dell’Accordo con i 5+1 per un periodo di altri quattro mesi.

Fonte agenzia di stampa della Repubblica islamica dell’Iran. A quanto si apprende giovedì la banca centrale dell’Iran riceverà un miliardo di dollari in totale di proventi del petrolio dal Giappone fino ad ora congelati in base ai termini degli accordi di transazione nucleare ampliata con le sei potenze mondiali. L’agenzia di stampa ha citato un funzionario presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico della Banca centrale dell’Iran, il quale avrebbe riferito che, la banca centrale giapponese ha depositato il denaro in due rate, in una banca del’ Oman. L’Iran dunque continua a ridurre il suo programma nucleare e Stati Uniti, Cina, Francia, Germania, Gran Bretagna e Russia concedono una proroga dei termini dell’accordo. Da gennaio a luglio l’Iran ha ricevuto 4,2 miliardi dollari. I funzionari americani hanno detto che l’Iran ha capitali detenuti all’estero per più di 100 miliardi di dollari ed è difficile per l’Iran accedere a questi fondi a causa l’inasprimento delle sanzioni contro Teheran negli ultimi anni. Le Nazioni Unite hanno confermato il 20 agosto che l’Iran si sta muovendo verso il soddisfacimento dei requisiti del “contratto” che è stato esteso.