Nucleare: Iran di nuovo al tavolo delle trattative

38

Dopo 15 mesi, l’Iran si siede al tavolo del negoziato sul programma nucleare. La notizia viene da Istambul, mentre è in corso un incontro tra Teheran e il gruppo dei 5 membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell’Onu più la Germania, incontro da cui traspare un certo ottimismo sul futuro delle trattative. 

Il primo segnale positivo viene dagli Stati Uniti: la delegazione statunitense ha dato infatti disponibilità per un faccia a faccia diretto con l’Iran. «Siamo qui per trovare il modo di costruire un dialogo basato sulla fiducia – ha detto l’Alto rappresentate della politica Estera dell’Unione europa, Catherine Ashton – e per dimostrare che l’Iran si sta allontanando dal programma di costruzione di armi nucleari». Un rappresentate della commissione esteri iraniana ha riproposto di importare dall’estero uranio arricchito al 20%, per alimentare un reattore di ricerca che produce radioisotopi destinati a malati di cancro. Un livello che fa temere all’occidente una dimensione militare del programma nucleare di Teheran.