Craccati IPhone, BB e Android

35

GERMANIA – Berlino 10/09/2013. Gli Stati Uniti e le agenzie di spionaggio britanniche sono riuscite ad aver accesso a tutti gli smart-phone prodotti dalle principali ditte. Lo riporta un servizio del settimanale tedesco Der Spiegel. 

Secondo Der Spiegel, la statunitense Nsa sarebbe in grado di “craccare” le protezioni di iPhone, BlackBerry e Android, avendo così accesso ai dati degli utenti che li utilizzano. La rivista ha citato documenti interni della Nsa e del suo omologo britannico Gchq in cui viene descritta la creazione di team dedicati per ogni tipo di telefono come parte dello sforzo di raccogliere informazioni su potenziali minacce terroristiche.

I dati ottenuti in questo modo includerebbero i contatti, gli elenchi delle chiamate, il traffico SMS, le note e le informazioni di posizione spaziale. I documenti non indicano che la Nsa stia sorvegliando tutti di utenti gli telefonia, ma piuttosto che queste tecniche sono utilizzate per intercettare persone specifiche.

L’ articolo non spiega come la rivista abbia ottenuto i documenti, che sarebbero classificati come “segreto”. Una delle firme della testata è Laura Poitras, regista statunitense con stretti legami con Edward Snowden e che ultimamente ha pubblicato diversi articoli sulla Nsa sulle colonne del settimane tedesco.

I documenti indicano come, a partire da maggio 2009, agenti dei servizi segreti siano stati in grado di accedere ad un a serie di informazioni sui telefoni BlackBerry, circa un anno dopo che il produttore canadese ha iniziato a utilizzare un nuovo metodo per comprimere i dati. Dopo che il Gchq ha risolto il problema, gli analisti hanno celebrato il loro successo con la parola “Champagne” scrive Der Spiegel.

La rivista pubblica poi diverse immagini che dovrebbero provenire da una presentazione Nsa facente riferimento al film “1984”, basato sul libro di George Orwell. Le slide, che mostrano foto del film, dell’ex presidente di Apple Steve Jobs con un iPhone, e di acquirenti iPhone che celebrano il loro acquisto, con la didascalia: «Chi sapeva nel 1984 (…) che questo sarebbe stato il grande fratello (…) e che gli zombie avrebbero pagato i clienti?».

Le rivelazioni di Snowden hanno scatenato un acceso dibattito in Germania sulla cooperazione di Berlino con gli Stati Uniti in materia di intelligence.