Le vostre figlie saranno nostre schiave

74

NIGERIA – Abuja. 05/05/14. Cinquantasette minuti di orrore ber descrivere il rapimento e la resa in schiavitù di 223 ragazze. Il video inviato all’AFP da Boko Haram, o meglio dal suo leader: Abubakar Shekau.

Bokp Haram avrebbe detto che oltre a rivendicare il rapimento delle studentesse, 223. Ha riferito che le ragazze verranno ridotte in schiavitù, vendute costrette a sposarsi. Il video ha suscitato sgomento in tutto il mondo. Il rapimento in questione è quello del 14 aprile, nella loro scuola di Chibok ( nord-est ), dove 276 studentesse sono state rapite, 53 sono riuscite a fuggire e 223 no, secondo fonti della polizia. A sconvolgere le parole usate dal leader del gruppo islamista Boko Haram che hanno mosso l’opinione pubblica internazionale con una campagna per la liberazione di giovani ragazze, si sono sollevati social network e il presidente nigeriano Goodluck Jonathan ha chiesto pubblicamente l’aiuto degli Stati Uniti.
«Ho rapito le tue figlie», ha detto Abubakar Shekau in un video di 57 minuti. «Io le vendo sul mercato in nome di Allah», ha ha proseguito, confermando le informazioni secondo cui le giovani donne sarebbero arrivate in Ciad e il Camerun, dove sono state vendute per 12 dollari ciascuna. «Ho detto che l’educazione occidentale si deve fermare. Le ragazze devono smettere di andare a (scuola) e sposarsi», ha continuato Shekau, che ha detto che terrà alcune di loro come schiave.
In questo nuovo video Shekau era in tuta militare. Di fronte a un veicolo di trasporto blindati e due pick – up sul quale sono montate delle mitragliatrici. Sei uomini armati stanno su entrambi i lati di Shekau, il volto è nascosto. Durante i primi 14 minuti, Shekau, parla Hausa, arabo e inglese, in cui confuta la democrazia, l’educazione occidentale e critica coloro che non credono nell’Islam. L’immagine è sfocata ma si vede chiaramente la sua faccia quando la telecamera lo riprende in primo piano.