Prestito cinese alla Nigeria

55

NIGERIA – Abuja 10/7/13. Il ministro delle Finanze della Nigeria ha detto che la visita del presidente Goodluck Jonathan in Cina porterà a compimento il prestito a basso tasso d’interesse di 1,1 miliardi di dollari necessari per le infrastrutture del gigante africano: dagli aeroporti alle strade, a  una centrale idroelettrica.

Il ministro Ngozi Okonjo-Iweala ha detto che la visita serva anche alla ricerca di investimenti cinesi e all’aumento del commercio con la Nigeria. Ha poi aggiunto che «la Cina ha manifestato la volontà di aumentare le forniture di petrolio nigeriano». Il ministro del petrolio è tra i membri del governo in viaggio verso Pechino insieme a diversi governatori statali. Okonjo-Iweala ha poi detto che la domanda statunitense di petrolio nigeriano è caduto, ma che l’India e la Cina hanno risollevato la situazione. Il ministro ha detto che i prestiti fanno parte di un prestito complessivo di 3 miliardi di dollari approvato dalla Cina, a tassi di interesse inferiori al 3 per cento. Okonjo-Iweala è partita col presidente Jonathan l’8 luglio per una visita di quattro giorni a partire dal 9 luglio.