NIGERIA: Abuja ordina il rilascio dello sceicco Zakzaky

111

di Maddalena Ingroa NIGERIA – Abuja 09/12/2016. Le autorità dello stato nigeriano di Kaduna hanno chiesto l’apertura del processo allo sceicco Ibrahim Zakzaky di cui è stato recentemente ordinato il rilasciato dopo quasi un anno di detenzione senza processo.

Il governo di Kaduna ha detto che Zakzaky deve essere processato per presunta “illegalità” del suo gruppo, il Movimento islamico in Nigeria, negli ultimi 30 anni, secondo quanto riporta Press Tv.

Ad ottobre, le autorità di Kaduna hanno dichiarato il gruppo sciita illegale e il 5 dicembre hanno accusato il gruppo di «fedeltà ad una potenza straniera». La notizia arriva pochi giorni dopo che l’Alta corte federale della Nigeria ha stabilito che lo sceicco Zakzaky e sua moglie, Zeenat, devono essere rilasciati senza condizioni.

Zakzaky e sua moglie sono stati arrestati il 14 dicembre 2015, dopo gli scontri tra i sostenitori del movimento e le truppe nigeriane.

Sono stati dati 45 giorni alle autorità per liberare e dare una nuova residenza alla famiglia Zakzaky; il tribunale ha anche detto che il servizio di sicurezza dello Stato avrebbe pagato 78984 dollari a testa come risarcimento per la violazione dei loro diritti.