MotoGP e SBK, più vicine nel 2014

36

ITALIA – Roma. A partire dal 2014, grazie all’accordo tra Infront Motorsports e Dorna Sports società che gestisce il campionato MotoGP, il mondiale SBK avrà un doppio controllo.

Nel 2012 infatti, Bridgepoint, il maggiore azionista di Dorna Sports ha acquistato Infront Sports and Media, proprietaria a sua volta di Infront Motorsports. L’intenzione iniziale era elaborare due campionati paralleli ingenerando sinergie nella gestione e nello sviluppo. In seguito, per impossibilità di conciliare i diversi regolamenti SBK e MotoGP, la decisione è stata volta a mantenere due campionati separati, gestiti da due diverse società, entrambe controllate da Dorna Sports.

Nella stagione corrente, non si noteranno cambiamenti sostanziali nelle due categorie, che andranno avanti con la stessa struttura organizzativa e le stesse innovazioni regolamentari a compartimenti stagni. La direzione vettoriale tuttavia, sembra restare quella di creare due campionati  che possano coesistere in maniera tale da fronteggiare la contrazione di budget che stanno affrontando case costruttrici, società di gestione dei circuiti e team corse.

Per la prossima stagione, si sta lavorando infatti per ottenere  campionati di derivate dalla produzione di serie e di prototipi che possano coinvolgere le case produttrici a partecipare ad entrambi, eliminando ad esempio la paradossale discrepanza che vede l’utilizzo di 39 motori a stagione per le derivate dalla serie e solamente 6 per i prototipi. Il tutto seguendo la direttiva che cercherà di appiattire le disparità di risorse nelle varie case, rendendo meno costosa e più flessibile la partecipazione alle gare, contenendo il gap tecnico tra le varie moto in pista ed incrementando il tornaconto in termini di spettacolarità degli eventi.