Mongolia. Il settore edile esplode

56

MONGOLIA – Ulan Bator. 12/02/14. Il Ministero per lo sviluppo Urbano ha diramato i dati dello sviluppo del settore edilizia in Mongolia. Settore in crescita in maniera esponenziale nel 2013 grazie alle agevolazioni fiscali e esenzioni iva.

«Il settore delle costruzioni è aumentato del 70 per cento l’anno scorso e in 20 in città sono stati commissionati 7.000 appartamenti. Il tasso d’interesse ipotecario sui prestiti fino al febbraio 2014 è stato dell’8 % e ne sono stati erogati 14.685 cittadini. I prestiti ai condomini non finiti ammontano a 97.430 miliardi». Tra gli obiettivi del ministero attuare le riforme per stabilizzare il prezzo del sub- programma della costruzione in corso. «Non intendiamo intervenire per stabilizzare i prezzi dei materiali da costruzione nel 2014, obiettivo del governo ora è arrivare ad una produzione interna dei materiali. Entro il 2015 gli stati mongoli dovrebbero produrre localmente cemento e acciaio» ha detto il ministro Ts. Bayarsaikhan dei fornitori di BDS. Ampie zone della città come “Costruire complesso – 1 industriale”, sono state restaurate e sono state supportate le industrie con 260 tipi di apparecchiature con una spesa di 2,9 miliardi. Il settore dell’edilizia sta portando a nuovi posti di lavoro e grazie al sostegno pubblico alle imprese a cui è stata data una nuova agevolazione di 6,2 miliardi in esenzioni IVA.