Monastir: agricoltura inquinata

65

TUNISIA – Monastir. 13/07/13. lL servizio dell’Ufficio Regionale di Sviluppo Agricolo (CRDA) di Monastir perseguire la campagna di distruzione delle colture irrigate con acque reflue non trattate, ha fatto spere da Menzel Kamel una fonte vicino al Governatorato di Monastir.

 

Il capo del contenzioso presso CRDA Monastir, Taoufik Ben Salem, ha detto che è stata eseguita l’azione in virtù di una sentenza del tribunale aveva ordinato la distruzione di 1,75 ettari di foraggio, 0,15 ettari di ortaggi e 30.000 piante alberi di ulivo. La stessa fonte ha aggiunto che i campioni saranno raccolti nel corso del mese di settembre, in una superficie di 1,2 ettari di olivi irrigati con acque reflue non trattate. In caso di contaminazione, l’intera piantagione sarà distrutto, ha indicato. Gli agricoltori di Menzel Kamel avevano dirottato i loro raccolti di liquami di scolo che scorre a Oued El Maleh.