MOLDAVIA. Soldi dell’UE per il gas di Chisinau

224

La Moldavia sta ricevendo una sovvenzione di 60 milioni di euro dall’Unione europea per aiutare la sua crisi energetica, ha detto il presidente moldavo Maia Sandu, secondo una dichiarazione sul sito web della presidenza. Dopo che Gazprom ha tagliato le sue consegne il 1° ottobre, il paese sta pagando circa 1 milione di euro al giorno per acquistare circa 1 milione di metri cubi di gas da altre fonti e mantenere la pressione nei suoi gasdotti al di sotto della soglia minima.

La Moldavia, ricorda BneIntellinews, utilizza attualmente tra i 7 e gli 8 milioni di metri cubi di gas al giorno, che dovrebbero salire a 12-15 milioni di metri cubi all’avvicinarsi dell’inverno: «L’Unione europea mette a disposizione della Repubblica di Moldova 60 milioni di euro per gestire la crisi di approvvigionamento di gas (…) L’assistenza non rimborsabile è fornita come risultato di un dialogo costante tra le autorità moldave e l’Unione europea», si legge nel comunicato della presidenza.

Stando poi a Politico, i 60 milioni di euro sarebbero una sovvenzione piuttosto che un prestito e che ulteriori finanziamenti potrebbero essere accordati. La Moldavia è sotto pressione per assicurarsi un contratto di gas naturale per coprire il suo consumo dopo il 1° novembre, da Gazprom o da qualsiasi altro fornitore. Gazprom sta condizionando un nuovo contratto a lungo termine alla stipula di un accordo sul rimborso del debito storico di 709 milioni di dollari e nel frattempo applica prezzi spot (790 dollari per 1.000 metri cubi in ottobre) che la Moldavia fatica a pagare.

Nel frattempo, PGNiG e DXT Commodities hanno vinto l’asta tenuta dalla Energocom moldava il 27 ottobre e hanno consegnato 1,5 milioni di metri cubi il giorno dopo, 28 ottobre.

Gazprom ha annunciato il 27 ottobre che i negoziati con le autorità moldave proseguono a San Pietroburgo. Un incontro di lavoro tra il CEO di Gazprom Alexey Miller, il vice premier moldavo Andrei Spinu e il CEO di Moldovagaz Vadim Ceban ha avuto luogo il 27 ottobre a San Pietroburgo, ha detto la società russa.

Le parti hanno continuato i loro negoziati sui termini e le condizioni del nuovo contratto per le forniture di gas russo alla Moldavia, così come le questioni attuali relative alla cooperazione tra Gazprom e Moldovagaz, si legge nel comunicato stampa senza fornire alcun dettaglio sul risultato dei negoziati.

La Moldavia richiede circa 1,3 miliardi di metri cubi (bcm) di gas naturale ogni anno, o circa 2,9 bcm se si include la repubblica separatista della Transnistria. Nel 2020, Gazprom ha fornito 3,05bcm di gas naturale alla Moldavia (Transnistria inclusa), un aumento del 5,5% rispetto al 2019 quando ha fornito 2,89bcm.

Graziella Giangiulio