Le Mistral russe a Vladivostock

37

RUSSIA – Mosca 17/4/13. La Russia ha deciso di dislocare le sue navi anfibie classe Mistral made in France, nei porti dell’Estremo Oriente. Vladivostok e Petropavlovsk-Kamchatsky ospiteranno i vascelli quando entreranno in servizio.

La Russia aveva firmato un accordo da 1,2 miliardi di euro, nel 2011, per due navi classe Mistral, la primo delle quali sarà consegnata nel 2014 e la seconda nel 2015.

Altre basi possibili per le navi sono ancora allo studio: una delle due navi potrebbe essere dislocata nella Flotta russa del Nord.

Fonti della difesa di Mosca hanno fatto sapere che le infrastrutture logistiche necessarie per le due navi dovrebbe essere costruita a Primorsky Krai entro il 2015.

La linea guida più conveniente per Mosca è quella di stanziare le navi nei pressi di grandi città allo scopo di fornire alloggi per l’equipaggio e le famiglie. Il Mistral è in grado di trasportare 16 elicotteri, quattro mezzi da sbarco, 70 veicoli corazzati, e 450 uomini.

L’approvvigionamento delle navi classe Mistral è stato oggetto di grandi discussioni all’interno della comunità di difesa russa. Nel gennaio del 2013, il vice primo ministro Dmitry Rogozin ha criticato la decisione di acquistare le navi dopo la scoperta che simili navi hanno bisogno di combustibili pregiati e lubrificanti non prodotti in Russia, al fine di operare a basse temperature.