L’Ue riapre al Mercosur

47

BRASILE – Rio de Janeiro 6/4/13. Le trattative commerciali tra il Mercosur e l’Ue saranno riprese dopo le prossime elezioni presidenziali del Paraguay, ha annunciato il ministro degli Esteri brasiliano Antonio Patriota il 4 aprile 2013.

Il Brasile, insieme con l’Argentina e la Spagna, stanno spingendo per la ripresa dei negoziati commerciali tra Mercosur e Ue, interrottisi nel 2010 a causa dei contrasti sui sussidi alle industrie locali di Brasilia e Buenos Aires contro le importazione agricole europee e ritenuti veri atti di protezionismo.

Patriota, poi, ha sottolineato che qualsiasi progresso dei colloqui dipenderà dalla volontà dell’Ue di prendere in considerazione le richieste dei paesi del Mercosur e non ha annunciato un termine per la stesura di un accordo.

Il Mercosur (Argentina, Bolivia, Brasile, Paraguay, Uruguay e Venezuela) ha sospeso il Paraguay nel giugno 2012, dopo che il parlamento aveva messo sotto accusa l’allora presidente Fernando Lugo, una mossa denunciata dagli altri paesi del Mercosur come un colpo di stato.

L’ambasciatore della Germania in Paraguay, Claude Robert Ellner, aveva messo in guardia a febbraio 2013 che l’Ue non avrebbe firmato nessun accordo commerciale con il Mercosur senza la partecipazione del Paraguay.

Il Mercosur dovrebbe riammettere il Paraguay dopo le elezioni presidenziali del 21 aprile, che saranno osservate direttamente dal Mercosur.