Più vicino l’accordo Ue . Mercosur

54

ARGENTINA – Buenos Aires 18/04/2014. La bozza di accordo tra Mercosur e Ue ha fatto significativi progressi all’interno dell’area di libero scambio sudamericana.

Un nuovo incontro tecnico per affrontare la questione è previsto per il 29 aprile a Montevideo. Tuttavia, l’Argentina ha fatto presente che qualsiasi accordo regionale con l’Ue dovrà «difendere l’industria argentina, la sua produzione e il suo commercio». La riunione dei partner del Mercosur (Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay), tenutasi la scorsa settimana a Montevideo ha sottolineato il ruolo svolto dal Brasile la cui partecipazione alla proposta congiunta supera il 70%. Il Venezuela, quinto membro, è assente dai colloqui in quanto deve ancora adeguarsi alle norme e regolamenti del gruppo. Il ministero brasiliano dello Sviluppo, Industria e Commercio Estero aveva già anticipato la scorsa settimana che il Mercosur avrebbe portato a termine entro la fine del mese la proposta congiunta da presentare all’Unione europea, dal momento che «siamo in grado di raggiungere il 90 % dell’universo commerciale». Uno dei fattori che ha permesso al gruppo di avanzare dopo i ritardi e gli ostacoli presentatisi è stato un cambiamento di atteggiamento fatto dall’Argentina, molto più flessibile rispetto al passato. Mercosur e l’Unione europea stanno discutendo di un ambizioso accordo commerciale e di cooperazione dal 1999, bloccato per anni fino a quando fu finalmente accettato di riprendere i colloqui nel 2010, durante la presidenza spagnola del’Ue. Da allora ci sono state altre interruzioni , ma i colloqui sono andati avanti lentamente, in particolare per quanto riguarda lo scambio di riduzioni tariffarie. Il Mercosur richiede maggiore accesso al mercato agricolo, mentre l’Ue esige qualcosa di simile nel settore manifatturiero e dei servizi.