MERCOSUR. Niente accordo con l’UE nel 2024

64

Il presidente del Paraguay Santiago Peña, che detiene la presidenza pro-tempore del Mercosur, mercoledì scorso a Madrid ha escluso un accordo con l’Unione europea quest’anno, insistendo sul fatto che il suo viaggio in Spagna avrebbe più da offrire che da chiedere.

“Più che chiedere, veniamo ad offrire”, ha detto Peña, che ha anche riconosciuto che, grazie al suo valore storico, “politico, culturale ed economico”, la Spagna è rimasta la “porta” verso l’Europa per i prodotti paraguaiani, riporta MercoPress.

Riguardo ai negoziati senza fine per l’accordo di libero scambio UE-Mercosur, Peña ha insistito sul fatto che “dobbiamo gestire le aspettative”, evitando così la questione di dichiarare la questione morta e sepolta. “Sono sicuro che non accadrà quest’anno. Penso che dobbiamo essere molto onesti con noi stessi”, ha sottolineato. “Le condizioni non ci sono da parte dell’Unione europea”, ha aggiunto. I paesi del Mercosur sono “più che pronti ad andare avanti”, ha inoltre osservato.

Peña ha sostenuto che, sebbene l’accordo offra “opportunità” ai paesi dell’UE, ci sono “tensioni” e “sensibilità” perché “competere con i produttori agricoli del Mercosur è impossibile” date le dimensioni maggiori dei paesi sudamericani rispetto a quelli dell’UE.

“Onestamente, credo fermamente nell’integrazione dei mercati e credo che sia nell’interesse dei consumatori dell’Unione europea, ma richiederà anche uno sforzo politico per compensare in qualche modo (i settori colpiti)”, ha spiegato Peña ha lasciato intendere che i sussidi potrebbero essere necessari, anche se non in modo permanente. “Uno dei grandi punti di forza della globalizzazione” è quello di aprirsi a “regioni del mondo che possono produrre gli stessi prodotti a prezzi più competitivi”, ha sostenuto Peña.

Mentre Francia e Irlanda spingono per “clausole specchio” per garantire che le importazioni dal Mercosur siano soggette agli stessi standard imposti agli agricoltori europei, Peña ha sottolineato che né il Mercosur né il Paraguay resteranno ad aspettare le decisioni europee e ha ricordato la recente firma di un accordo di libero scambio accordo commerciale con Singapore e trattative avanzate con gli Emirati Arabi Uniti.

“Il Paraguay, come membro attivo del Mercosur, continuerà a proporre l’integrazione di tutti i mercati e speriamo che l’Europa possa comprendere le opportunità che offre”, ha sottolineato anche Peña.

Nel suo ultimo giorno in Spagna, Peña ha incontrato separatamente il re Felipe VI e il primo ministro Pedro Sánchez. “Con Sua Maestà il Re, Don Felipe de Borbón y Grecia, condividiamo la visione di un’Iberoamerica più integrata, basata su progetti comuni che possiamo realizzare insieme a beneficio del nostro popolo”, ha scritto Peña sui social network. Ha anche elogiato la Spagna come il quinto più grande investitore a livello mondiale.

Lucia Giannini

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/