MERCOSUR. Lula vuole l’accordo con l’UE entro l’anno. Altrimenti salta tutto

147

Il Brasile vuole finalmente firmare l’accordo commerciale in sospeso tra il Mercosur e l’Unione Europea, tuttavia, l’accordo deve avvenire a “condizioni paritarie” e i negoziati verranno interrotti se non andranno avanti questo semestre. Lo ha affermato il presidente Lula da Silva al termine del vertice del G20 in India.

«Ho detto che voglio concludere l’accordo e convocare un incontro con i presidenti per prendere una decisione e dire: ‘Lo vuoi o no?’. Cercano sempre di trasmettere l’idea che è il Brasile a non volere, che è l’Argentina a non volere, che è il Mercosur a non volere. No, lo vogliamo e ne abbiamo bisogno», ha sottolineato Lula, riporta MercoPress.

Tuttavia, il presidente brasiliano ha sottolineato che il Mercosur vuole essere trattato “in condizioni di parità”.

«Un accordo commerciale è una strada a doppio senso. Compro e vendo. Io apprezzo il mio e loro apprezzano il loro. Dobbiamo raggiungere un equilibrio e, secondo me, dobbiamo raggiungere un accordo nei prossimi mesi. O è sì oppure no. O si fa un accordo o si smette di discuterne perché, dopo 22 anni, nessuno ci crede più», ha detto.

Le dichiarazioni fanno seguito alla partecipazione di Lula al G20, dove ha incontrato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, e il presidente francese Emmanuel Macron.

«Voglio concludere l’accordo mentre sono ancora presidente del Mercosur. Abbiamo ricevuto un addendum, che è stato respinto perché affermava che avrebbe imposto sanzioni contro il Brasile e il Mercosur se non avessimo rispettato determinate questioni ambientali. Non accettiamo minacce di sanzioni e non accettiamo l’idea degli appalti pubblici come richiesto dall’UE. Gli appalti pubblici rappresentano uno strumento di politica industriale per ogni Paese. È stato così negli Stati Uniti, è stato così in Germania e sarà così in Brasile», ha dichiarato Lula.

Secondo il ministro degli Esteri brasiliano, Mauro Vieira, i negoziatori dell’Ue si recheranno a Brasilia il 21 settembre per cercare di portare avanti i negoziati, ma prima ci sarà un incontro virtuale preparatorio tra le delegazioni.

Maddalena Ingroia

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/